Scoprire la Mauritania

Scoprire la Mauritania, l’impronta dell’essere umano è miniscola,  l’immensità del deserto del Sahara e l’impeto dell’oceano Atlantico a dettare legge. Senegalviaggi inizierà piede proprio sulle orme dell’oceano, dalle coste incontaminate del parco nazionale di Banc d’Arguin,

uno dei più grandi santuari di uccelli migratori al mondo. Il «treno del deserto» ci porterà poi nel cuore del Sahara, che impareremo a conoscere in tutte le sue mutevoli sfumature: qui, accompagnati dal nostro fantastico team locale, attraverseremo in 4×4 centinaia di chilometri di dune, sabbie e pietraie, completamente disconnessi dal mondo esterno, e ci accamperemo in mitiche città carovaniere e fresche oasi che hanno quasi del miracolos Nel bel mezzo del deserto del Sahara, non perdetevi la scoperta della struttura di Richat, nota anche come “Occhio dell’Africa”, una formazione geologica di 50 km di diametro, resti di una cupola magmatica di oltre 100 milioni di anni. Il Guelb Er-Richat fu scoperto nel 1934 dal francese Théodore Monod.

Scoprire la Mauritania
Richât significa piume e caratterizza le forme geologiche quasi soprannaturali di questo luogo a forma di cupola che emerge in mezzo al deserto. Ai margini delle montagne di Adrar, questa struttura si è formata durante l’era secondaria ed è composta da 3 cerchi concentrici. Visto dal cielo, è assolutamente ammaliante 🤩